Olio essenziale di lavanda: benessere per i capelli (e non solo)

Aggiornato il: lug 6

Una pianta tanto bella quanto profumata, da cui si ricava un olio essenziale dalle innumerevoli applicazioni.




La Lavandula angustifolia, meglio conosciuta come lavanda, è una pianta della famiglia delle Labiate dalle cui sommità si ricava un olio essenziale profumatissimo.


Origini e produzione


L'olio essenziale di lavanda è noto fin dall'antichità. Gli egizi lo usavano durante i processi di mummificazione per le sue attività antibatteriche, mentre i romani ne fa


La produzione prevede la distillazione in corrente di vapore delle sommità della pianta. Ciò che si ottiene è un olio incolore o giallo pallido. Il profumo, estremamente caratteristico e riconoscibile, è leggermente erbaceo, ma anche floreale, delicato e dolce.



Le proprietà


Per prima cosa l'olio di lavanda ha uno spiccato potere rilassante e per questo viene utilizzato nell'ambito dell'aromaterapia. Basta metterne qualche goccia in un diffusore, sia di giorno che di notte e godersi il suo aroma (è un ottimo profumatore naturale!).

L'interesse crescente nei suoi confronti è legato anche alle attività antisettiche e calmanti che lo rendono utile per alleviare il prurito dovuto a punture d'insetto e combattere i segni dell'acne.


L'olio di lavanda per i capelli



L'olio di lavanda contribuisce alla riduzione della forfora, riduce il prurito e ha una funzione seboregolatrice.

Applicalo direttamente sul cuoio capelluto prima della doccia e lascialo in posa per qualche minuto massaggiando oppure aggiungine qualche goccia al tuo shampoo.


Se vuoi capelli più lucidi e vitali, invece, applicalo sulle lunghezze. Aiuterai i tuoi capelli a riacquistare lucentezza e brillantezza.


Puoi trovare l'olio essenziale di lavanda nel nostro shop. E' un olio naturale e puro al 100%.




#olioessenzialedilavanda #olioessenziale #curadeicapelli #prenditicuradite #lavanda


3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti